Digital Security Festival

Digital Security Festival edizione numero quattro.

Nord-sud-est-ovest: orientare per surfare la complessità.

L’edizione numero 4 del Digital Security Festival è dedicata all’orientamento. Il numero quattro richiama i quattro punti cardinali che servono ad orientare il movimento.

L’uso delle tecnologie digitali, infatti, attiva continui movimenti dalla vita online alla vita offline, in spazi e tempi che spesso non conoscono confini. Per questo diventa sempre più indispensabile e urgente un orientamento che copra la sfera formativa, per alimentare l’educazione che è etimologicamente “tirare fuori” il meglio.

Patrocinato da

ITClubFVG

chi.

La formazione quindi è necessaria per utilizzare al meglio la tecnologia nella vita personale, in quella scolastica e in quella lavorativa, coprendo le quattro età tipiche dello sviluppo umana, dai bambini all’adolescenza, dall’età adulta alla terza età.
Perché quattro età? Perché la tecnologia pervade le nostre vite, perché tutte e tutti vengano coinvolti (nessuna/o escluso), perché nell’utilizzo degli strumenti tecnologici/digitali ci sono opportunità e minacce.

cosa.

Il Digital Security Festival 2022 ha come desiderio primario creare incontri formativi online e offline per educare la platea alla consapevolezza sul tema della cyber security.
Cyber security che non si risolve più solo con la tecnologia, ma che necessita, oggi più che mai, della componente umana, per avvicinarci al 100% di efficacia ed efficienza, in termini di protezione di dati, di strumenti tecnologici, di informazioni aziendali, ma più di tutto, delle nostre identità digitali, con un occhio di riguardo per le categorie più fragili.
Ridurre l’analfabetismo digitale getta solide basi per una società connessa e digitalizzata, con benefici dirompenti per le famiglie, le imprese e la società tutta.

perché.

Oggi l’individuo vive l’estensione della propria vita sociale nella vita social, con pro e contro che necessitano di conoscenza, consapevolezza e controllo.
La tecnologia è una strepitosa opportunità di “democrazia informativa e operativa”, che può attivare processi di inclusione dirompenti tra le persone e tra le persone e le istituzioni (scuola, pubblica amministrazione e impresa).

Il digitale raggiunge un bilancio positivo o negativo a partire dal ruolo e dal comportamento dell’essere umano.
Il bisogno di orientamento sul tema della cyber security  oggi richiama i bisogni ancestrali di educazione alla vita e all’evoluzione che stiamo vivendo a una velocità mai vista.
Orientare con la formazione alla cyber security apre nuove vie di interazione sicure e rispettose della dignità della persona, a tutte le età e in tutti i luoghi.

Cyber security è sinonimo di sicurezza in tempi e spazi che spesso non riusciamo a identificare precisamente, perché non rilevabili da un perimetro temporale e spaziale fisici. Per iniziare a guidare un’automobile è necessaria la formazione per avere la patente, così sarà sempre più importante formare le persone prima di utilizzare gli strumenti digitali.

quando.

DSF apre la strada della formazione con eventi online, offline e onlife:  apertura 28 ottobre; dal 2 al 6 novembre talk; chiusura 7 novembre.

La sicurezza informatica spiegata semplice

01.

Divulgazione della cultura digitale e della sicurezza applicata ad aziende, scuole, istituzioni, ragazzi e genitori

02.

Verranno creati eventi online e offline per tutte le età, per coprire tutta la gamma di fruitori del web e del mondo digital in genere.

03.

Onlife è quanto accade e si fa mentre la vita scorre, restando collegati a dispositivi interattivi (on + life) [Treccani].